IL PERFETTO ANNUNCIO SU AIRBNB

0
il perfetto annuncio su airbnb

Questo articolo è dedicato agli annunci su Airbnb, quindi in particolare agli appartamenti. Tuttavia come vedrete si tratta di consigli di buon senso, molti dei quali validi per tutte le tipologie di strutture ricettive e per qualsiasi piattaforma di vendita online. Un annuncio performante produce prenotazioni e un alto numero di conversioni, intese come numero di conferme in rapporto alle visite sulla pagina. Questo genera un meccanismo virtuoso per il quale l’algoritmo di posizionamento del portale tende a rendere visibili gli annunci più performanti, con il risultato di aumentare ancora il numero di prenotazioni.

Partiamo da un presupposto abbastanza ovvio (e per fortuna ormai condiviso anche nella pratica): senza delle buone foto non si va da nessuna parte. Le persone, i nostri potenziali clienti, generalmente scorrono gli annunci in pochissimi secondi; questo vuol dire che non leggono, nemmeno i titoli, ma si accontentano di guardare un numero molto esiguo di foto. Una volta stabilito questo punto fermo, ecco alcuni consigli per disegnare un annuncio performante.

Scegli con cura la foto iniziale

E’ il tuo biglietto da visita, la prima cosa che il cliente vede di te. Scegli qualcosa che contraddistingua la tua struttura, che sia particolarmente caratteristica e di impatto.

Abbonda con le foto (senza esagerare)

Non aver paura a mettere 20, 30 o 40 foto, basta che siano coerenti. Quindi non mettere foto duplicate, oppure 30 foto della camera e nessuna del salone. Fai in modo che tutti gli ambienti siano rappresentati.

Foto non descrizioni

Visto il presupposto che gli utenti non leggono, non dire che c’è la lavatrice, il forno, l’ascensore, ecc. Fai una foto di ogni servizio e caricala nella galleria.

Dettagli

Fai attenzione alle piccole cose. Se hai un divano letto, fai una foto con il divano chiuso e una con il divano aperto (rifatto, mi raccomando!!!). Se la sera l’ambiente interno o esterno è particolare, pubblica qualche foto notturna.

Planimetrie

Se hai la planimetria dell’appartamento con tutti i mobili, meglio ancora in 3D, è uno strumento formidabile. Da visivamente tutte le informazioni necessarie e previene eventuali problemi in fase di check in.

Dintorni

Pubblica anche foto dei dintorni, non solo monumenti o attrazioni, ma anche la stazione, il bar o il ristorante che suggerisci. Se riesci lavora una mappa – o anche una foto aerea – con indicate chiaramente le distanze di questi luoghi dalla tua struttura.

Titolo dell’annuncio

Forse è l’unica cosa che i tuoi ospiti leggeranno, cerca di essere accattivante e di sottolineare i punti di forza.

Testi accurati

Anche se i tuoi clienti non leggeranno i testi, l’algoritmo di Airbnb lo farà, premiando con maggiore visibilità gli annunci con testi curati, grammaticamente corretti, multilingua, completi. Quindi, come dice il proverbio, se hai fatto 30 fai anche 31.

Leggi anche: RIAPERTURA DELLE ATTIVITA’: 6 CONSIGLI PER IL BREVE PERIODO

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *