COSA FARE IN QUESTI MESI DI PAUSA FORZATA

0
cosa fare in pausa forzata

Da quasi un mese le nostre vite sono state travolte dalle conseguenze della diffusione del Covid 19. Questa lunga pausa forzata che continuerà ancora per diverse settimane è vista da molti di noi in maniera ambigua. E’ vero da un lato pesano le limitazioni alla libertà personale, le preoccupazioni per la salute nostra e dei nostri cari, il terrore per la situazione delle nostre aziende. Ma dall’altro, abituati a correre, sempre a correre, solo a correre, questo stop forzato è stata l’occasione per ripensarci umanamente ma anche professionalmente.

E quindi, almeno dal punto di vista lavorativo, abbiamo iniziato a chiederci cosa avremmo fatto alla riapertura delle nostre attività. Magari abbiamo ripreso in mano progetti che avevamo abbandonato, solitamente per la consueta carenza di tempo e di energie. Oppure abbiamo completamente ripensato la nostra strategia e dato una violenta sterzata ad una macchina che sino a ieri è andata con il pilota automatico. Oppure siamo semplicemente fermi, in attesa che la situazione si definisca con più chiarezza.

Eccoti intanto una lista di cose da fare per le prossime settimane:

FORMAZIONE

Quanto è importante per un imprenditore o un manager? Ma purtroppo non abbiamo mai il tempo o la serenità durante la nostra normale vita professionale. Studia, leggi libri, segui webinar e dirette facebook, approfondisci gli aspetti che conosci bene e impara i rudimenti degli argomenti di cui sai poco e nulla

CONOSCI LA TUA STRUTTURA E I TUOI OSPITI

Se già usi un tool di analisi delle recensioni questo lo fai quotidianamente. Se no, leggiti i commenti, in maniera obiettiva (anzi se non lo fai normalmente, cerca di rispondere a qualche recensione). Vedi quali sono i tuoi punti di forza e di debolezza. Comunica in maniera coerente le tue eccellenze e lavora per correggere le tue mancanze.

LAVORA SULLA TUA STRUTTURA

Approfitta per sistemare quelle cose che da tempo vorresti mettere a posto, o quelle che hai appena scoperto non piacciono agli ospiti. Che sia il wi-fi troppo debole, la tenda delle docce, delle camere da ripitturare, la colazione da ripensare, fai un progetto per offrire un prodotto di qualità. Tutti i discorsi che facciamo su marketing, comunicazione, turismo esperienziale valgono zero se la nostra struttura non accoglie e soddisfa i nostri ospiti

SISTEMA LA TUA PRESENZA ONLINE

Il tuo sito è allegro come il deserto di Tatooine? Le foto sulla OTA sono ancora quelle degli anni Settanta? Approfitta per rinnovare la tua presenza online, in maniera da essere accattivante e interessante nel momento in cui la gente inizierà a riprenotare

SOCIAL

Sii sociale se non lo sei stato prima. Crea o ravviva le tue pagine facebook e instagram. Pubblica contenuti inediti o ripubblica quelli vecchi, racconta cosa stai facendo, mantieniti in contatto con i tuoi follower. Pensa anche a costruire una pagina su altri social, non tutti, ma espandi la tua presenza

VISIONE

Immaginati il futuro. So che adesso sei spaventato, ma è un grande momento per crescere. Pensa a cosa vorrai essere quando tutto questo sarà finito, a cosa vorrai offrire ai tuoi ospiti, a come vorrai entrare in contatto con loro. Ristruttura la tua offerta, crea esperienze, stabilisci partnership con operatori locali e stranieri: insomma impara da quello che hai fatto sinora e fai lo sforzo di crescere e migliorarti.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *